Crea sito
Dossier O.Y.E
Terremoto Italia: La Prevenzione costerebbe meno dei soldi spesi nelle ricostruzioni

Di Michele Perna

Terremoto Italia: 24 Agosto 2016 Amatrice - accumoli

Terremoto Italia: 24 Agosto 2016 Amatrice – accumoli

Terremoto Italia:
L’Italia è il paese europeo più a rischio sismico e lo dimostrano anche le migliaia di terremoti che i sismografi registrano ogni anno.
Solo alcuni lasciano il segno ma i disastri di maggiore entità hanno sempre un costo umano ed economico molto elevato.
Facendo un calcolo delle vittime dal 1980 (Terremoto dell’Irpinia) fino al Terremoto di Amatrice e Accumoli contiamo migliaia di morti, centinaia di migliaia di persone che hanno visto sgretolare la propria casa e miliardi e miliardi di euro di danni materiali, non contando le conseguenze che esso riporta sulla popolazione e sull’economia.

Negli ultimi 50 anni l’Italia ha stanziato per le ricostruzione postsismiche una cifra che si aggira intorno ai 121 miliardi di euro, come se ogni anno gli italiani pagassero 5 miliardi di euro per una tassa sul terremoto.

Tab. 6 – Tavola Riassuntiva costi attualizzati terremoti in Italia 1968 -2012
Evento                         Anno                       Periodo dell’ intervento                     Importo attualizzato 2014 (milioni di euro)
Valle del Belice           1968                                   1968-2028                                                                     9.179
Friuli V. G.                   1976                                   1976-2006                                                                       18.540
Irpinia                           1980                                   1980-2023                                                                      52.026
Marche Umbria         1997                                   1997-2024                                                                        13.463
Puglia Molise              2002                                  2002-2023                                                                      1.400
Abruzzo                        2009                                  2009-2029                                                                      13.700
Emilia                           2012                                   2012-                                                                                  13.300 
Totale 121.608

Questi costi non tengono in considerazione i danni indotti, cioè tutto ciò che non può essere ricostruito immediatamente (come, per esempio, il tessuto sociale ed economico di un paese o i danni irreversibili al patrimonio artistico).

Terremoto Italia: 24 Agosto 2016 Amatrice - Accumoli

Terremoto Italia: 24 Agosto 2016 Amatrice – Accumoli

Ma ora si passa al solito problema italiano.
Per la prevenzione lo Stato Italiano come si sta muovendo?
Immobile ed Insignificante sono questi gli aggettivi per definire il lavoro svolto fino ad ora dal Paese Europeo con Maggior Rischio di Terremoti.
“Fondo per la prevenzione del rischio sismico”, istituito dopo il terremoto di Abruzzo ha una cassa da 1 miliardo di euro da erogare in sette anni per una serie di interventi.
Cifra irrisoria

E pensare che…
Secondo uno studio portato avanti da Cresme (Centro ricerche economiche e sociali del mercato dell’edilizia) e Protezione Civile  per mettere in sicurezza tutte le abitazioni private d’Italia ci vorrebbero 93 miliardi di euro.

Secondo uno studio dell’associazione degli ingegneri e degli architetti Oice ci vorrebbero 36 miliardi di euro per la messa in sicurezza degli edifici che si trovano in una zona rossa del rischio sismico, ovvero circa il 44 per cento della superficie nazionale in cui vivono circa 21,8 milioni di persone, per un totale di 8,6 milioni di famiglie e circa 5,5 milioni di edifici tra residenziali e non residenziali. [Dati Ance]
Solo 1 miliardo di euro è presente nella cassa del Fondo per la prevenzione, è la solita farsa all’Italiana?
Meglio spendere mediamente 5 miliardi di euro per la ricostruzione?

Come normale che sia, abbiamo constatato come la prevenzione convenga economicamente ma soprattutto non saremmo qui a piangere circa 300 persone la cui vita poteva essere probabilmente salvata, se solo lo Stato abbia cura dei propri cittadini.

About the author

Related Post

Calendario Open your eyes
novembre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  
UA-71431429-1